top of page

Costruisco il gesto grafico

nella scuola dell'Infanzia.

Descrizione

A cura di Marcella Nusiner e Laura Orlandi – Contributo Montessori: Alice Andreini

Il volume si apre sulla importanza del ruolo della Scuola dell’Infanzia, perché è lì che si gettano i semi del futuro sapere. Duranti gli anni della Scuola dell’Infanzia. si sviluppano e si evolvono le tappe grafiche che dallo scarabocchio porteranno il bambino al disegno e poi alla  scrittura. Il disegno, primo tra tutti quello della figura umana, evidenzia le conquiste grafiche e spa­ziali del bambino o mostra le sue difficoltà di rappresentazione, di ge­stione del gesto, di occupazione dello spazio. Con il potenziamento delle abilità prassico-costruttive e visuo-spaziali il bambino potrà muoversi agevolmente nello spazio, percepire e stimare le relazioni tra gli oggetti e parte di essi, e quindi in seguito: copiare un disegno o un grafema, produrre le varie dimensioni delle lettere, organizzare adeguatamente lo spazio del foglio. Con gli esercizi di gestualità non solo potrà essere aiutata la comunicazione non verbale, ma anche saranno potenziate e migliorate la abilità dell’uso delle dita. La scuola dell’infanzia è l’età d’o­ro per acquisire il gesto e quindi le forme prescritturali. Il Metodo A.E.D.® si avvale delle teorie scientifiche di Maria Montessori, soprattutto per ciò che riguarda gli esercizi preparatori alla scrittura, con un materiale attualissimo, che può essere usato efficacemente per il nostro scopo.

Per maggiori informazioni scrivici all'indirizzo info@disgrafie.eu

bottom of page