top of page

La vita in un lenzuolo

10-14 aprile 2025
Relatrice: M. Iarussi

Descrizione

«Care persone Fatene Tesoro Di Questo Lenzuolo Che C'è Un Po' della Vita Mia»

Il Lenzuolo di Clelia - Analisi grafologica e riflessioni sull'autobiografia di Clelia Marchi (1912 -2006)

Nel Piccolo Museo del Diario di Pieve Santo Stefano (AR) vi è una sala interamente dedicata a un grande lenzuolo matrimoniale sotto teca. E una sorta di sindone riempita da una grafia piccola e fitta fitta, organizzata in lunghe righe numerate.

Il lenzuolo contiene la vita della signora Clelia Marchi, nata nel 1912 e vissuta a Poggio Rusco, nella campagna mantovana, con il marito e i quattro figli sopravvissuti. Alla morte del compagno, le notti sono veglie interminabili e Clelia inizia a scrivere.

Scrive la sua vita su fogli, biglietti e cartoncini, cuciti insieme in quaderni decorati con lane ecotoni di colori diversi, lavorati all'uncinetto. La scrittura è un fiume inarrestabile, senza freni.

Esaurita la carta Clelia sceglie di scrivere sul lenzuolo matrimoniale mai utilizzato, "largo come il mare". La tela diviene un monumento alla memoria dell'amato marito e una autobiografia originale e toccante nello stile elementare dell'Autrice.

Clelia scrive della vita passata e del presente, della dura esistenza nelle campagne, della povertà e degli stenti patiti, del lavoro nei campi e dei figli perduti.

il lenzuolo di Clelia è un'opera letteraria "incolta", splendida testimonianza di come la scrittura manuale possa aiutare ad elaborare il dolore, a coltivare i ricordi, a lasciare un segno tangibile di un'epoca storica e di una famiglia contadina.

2

Durata

​Tutti i webinar gratuiti possono essere visionati H24 dalle ore 10 del giorno di inizio. I webinar saranno visibili per 4 giorni, compresa la data di inizio, tramite la piattaforma A.E.D.®

3

Destinatari

I webinar sono rivolti ai genitori, agli insegnanti, ai pedagogisti, alle figure sanitarie che si occupano di età evolutiva, agli assistenti ad personam.

Piedi nudi e fogli rosa

Iscriviti al webinar

Per seguire il webinar è necessario inviare una mail all’indirizzo: moodle@disgrafie.eu , specificando il proprio Nome, Cognome, Professione e titolo del webinar. Le modalità di accesso alla piattaforma verranno comunicate direttamente agli iscritti, via mail.

bottom of page